Archivio news

Un servizio per raccordare scuola e territorio

STUDIARE IN ::..
· Polesine >
· Italia >

LAVORARE IN POLESINE ::..
· Offerta lavoro >
· Stage e borse di studio >
· Concorsi >

SPAZIO EUROPA ::..
· Unione Europea >
· Università europee >
· Eurodesk >
· Viaggiare in Europa >

freccia(grafica) INFO LAVORO - INDIRIZZI UTILI

freccia(grafica) OSSERVATORIO

freccia(grafica) RICERCHE BIBLIOGRAFICHE

freccia(grafica) PATROCINI

freccia(grafica) LINK


Logo Unione Provincie d'Italia


Logo Provincia di Rovigo

freccia(grafica) SERVIZIO MANUTENZIONE

23/10/2009 - CON I RAGAZZI, PER AFFRONTARE CON NUOVI STRUMENTI IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA STRADALE E DELLE REGOLE

23/10/2009 - con i ragazzi, per affrontare con nuovi strumenti il problema della sicurezza stradale e delle regoleALL’ITAS EINAUDI DI BADIA POLESINE UN INCONTRO FORTEMENTE EDUCATIVO PER LE SCUOLE, reso ancora più incisivo dalla visione di un filmato i cui protagonisti sono alcuni ragazzi divenuti disabili a seguito di un incidente stradale. 

L’obiettivo è quello di offrire ai ragazzi una esperienza educativa utile per la loro crescita personale, come cittadini responsabili e consapevoli dell’importanza di determinati comportamenti, sulla strada e non solo.

Un contributo a far sì che la cultura della sicurezza diventi sempre di più un fondamento nella nostra comunità, e che le giovani generazioni diventino baluardo di un nuovo concetto di divertimento e di trasgressione.

Questa la finalità che ha animato fin dalla sua nascita il progetto “Vado Sicuro”, che continua a crescere, a raccogliere consensi tra ragazzi e insegnanti: a partecipare al Concorso sono infatti quest’anno 54 scuole, un vero record.






 



Proprio nell’ambito dell’edizione 2009 la Provincia di Rovigo propone quindi una ulteriore iniziativa, offrendo alle scuole l’opportunità di approfondire questo delicato tema attraverso un incontro durante il quale esperti di sicurezza e rappresentanti istituzionali hanno parlato agli studenti e soprattutto hanno risposto alle loro domande, un momento educativo di supporto alle attività che i docenti svolgono sul fronte dell’educazione al valore delle regole.

“USIAMO LA TESTA! LE PROPOSTE EDUCATIVE DELLA PROVINCIA DI ROVIGO PER UNA GUIDA SICURA”, OGGI IL PRIMO INCONTRO – UNA VERA E PROPRIA LEZIONE - PRESSO L’ITAS EINAUDI DI BADIA POLESINE
C’era il punto di vista delle Istituzioni, dei piloti, dei rappresentanti del mondo della scuola, dei medici: tutti a parlare ai ragazzi di guida sicura, di regole, di scelte, ma non in modo noioso e accademico. Quello che si è voluto fare è parlare con i giovani studenti di un argomento che li riguarda, di cui sono protagonisti e rispetto al quale hanno molto da dire e da apprendere.
Per questo c’erano anche il motociclista Paolo Marchioni e il Pilota Mondiale Supersport ‘600, Campione Italiano Supersport 2006 e 2007 Massimo Roccoli, ragazzi appassionati di velocità sulle due ruote arrivati a Rovigo per parlare ad altri ragazzi della loro esperienza.

Grande l’interesse da parte degli studenti che affollavano l’Aula Magna, perché i piloti hanno svelato aspetti tecnici importanti sull’utilizzo del mezzo, trasmettendo nozioni e indicazioni molto utili per la sicurezza sulla strada.
Molto interessante anche l’intervento di Massimo Corbascio
, medico della Clinica Mobile Campionato Mondiale Superbike, che ha parlato ai ragazzi delle manovre di primo soccorso in caso di incidente.

Siamo molto soddisfatti – ha detto l’Assessore Laura Negri – di questo incontro, perché è stato un momento di interazione forte e di coinvolgimento da parte dei ragazzi, non destinatari passivi di un messaggio, ma protagonisti di uno scambio attivo. Incontri di questo tipo dovrebbero essere più frequenti perché sono utilissimi per loro e per gli adulti di riferimento. Oggi i ragazzi non hanno semplicemente assistito ad una lezione, ma hanno compiuto un piccolo percorso formativo, hanno imparato qualcosa di più sulla sicurezza, hanno avuto modo di interagire con esperti e soprattutto con chi può portare testimonianze dirette. Una bella esperienza, che conferma il valore di “Vado Sicuro” come progetto educativo forte per le nostre scuole”

UN FILMATO FORSE CRUDO, MA CERTAMENTE VERO E CAPACE DI TRASMETTERE EMOZIONI E SPUNTI DI RIFLESSIONE IMPORTANTI
C’era anche una ulteriore chiave di lettura del problema delle regole: la proiezione di un filmato in cui alcuni ragazzi diventati disabili in seguito ad un incidente stradale, raccontano la loro storia. Un filmato inedito a volte crudo, a volte duro ma pieno di vibrante voglia di vivere e di nuovo, acquisito, senso di responsabilità.

A mettere a disposizione questa toccante testimonianza è il Montecatone Rehabilitation Institute di Imola, uno dei centri di riabilitazione più importanti a livello nazionale, struttura specializzata nella riabilitazione di pazienti con esiti di gravi lesioni spinali e cerebrali.


Erano presenti all’incontro:
Paolo Meneghin – Sindaco del Comune di Badia Polesine
Maria Grazie Faganello – Dirigente scolastico
Antonio Argenziano - Motorizzazione Civile
Comandante Polizia Stradale Badia Polesine
Cap. Giorgio Istrali – Comandante Carabinieri Rovigo
Comandante Piergiorgio Bressan - Polizia Municipale Badia Polesine



23/10/2009 - con i ragazzi, per affrontare con nuovi strumenti il problema della sicurezza stradale e delle regole


























23/10/2009 - con i ragazzi, per affrontare con nuovi strumenti il problema della sicurezza stradale e delle regole



















23/10/2009 - con i ragazzi, per affrontare con nuovi strumenti il problema della sicurezza stradale e delle regole


























23/10/2009 - con i ragazzi, per affrontare con nuovi strumenti il problema della sicurezza stradale e delle regole
 




Torna indietro
Credits | Contattaci | ©2007