F.A.Q.

Un servizio per raccordare scuola e territorio

STUDIARE IN ::..
· Polesine >
· Italia >

LAVORARE IN POLESINE ::..
· Offerta lavoro >
· Stage e borse di studio >
· Concorsi >

SPAZIO EUROPA ::..
· Unione Europea >
· Università europee >
· Eurodesk >
· Viaggiare in Europa >

freccia(grafica) INFO LAVORO - INDIRIZZI UTILI

freccia(grafica) OSSERVATORIO

freccia(grafica) RICERCHE BIBLIOGRAFICHE

freccia(grafica) PATROCINI

freccia(grafica) LINK


Logo Unione Provincie d'Italia


Logo Provincia di Rovigo

freccia(grafica) SERVIZIO MANUTENZIONE

CHE COS'E' IL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA?

Il Piano dell'offerta formativa è la carta d'identità dell'Istituto scolastico...


Il Piano dell'offerta formativa è la carta d'identità dell'Istituto scolastico, elaborata dal Collegio dei docenti, dove vengono descritti dettagliatamente i corsi, con i loro obiettivi e la loro organizzazione e le attività extracurricolari ed educative. L'attuazione dell'autonomia scolastica prevede un trasferimento di poteri dallo Stato alle scuole che definiscono il modo di organizzarsi più adeguato per la realizzazione degli obiettivi generali e specifici dell'azione didattica e adattano a questi obiettivi il calendario scolastico.
Ogni istituto individua di volta in volta gli obiettivi formativi e gli strumenti per raggiungerli, definisce le procedure di verifica interna in modo da essere sempre pronto a rendere conto delle ragioni delle proprie scelte.
Attraverso il POF l'autonomia costruisce le condizioni per rendere flessibile l'attività educativa e per migliorarne così l'efficacia. La flessibilità consente infatti di articolare il rapporto tra chi insegna e chi impara in forme non rigide e, quindi, di modellare la didattica sui modi e sui tempi di apprendimento dei giovani e sulle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale.
L'intero sistema di istruzione e formazione diviene più elastico per mettere i giovani in condizione di costruire piani di studio pienamente aderenti ai loro progetti di vita. L'introduzione dell'obbligo formativo a diciotto anni e le nuove norme sulla formazione professionale e l'apprendistato hanno infatti delineato un vero e proprio sistema formativo integrato.
La legge prevede infatti una azione coordinata tra istituzioni scolastiche, centri di formazione professionale e Servizi per l'impiego mirata ad un'efficace opera di informazione e orientamento dei giovani. Inoltre stabilisce che conoscenze, competenze e abilità acquisite nel sistema della formazione professionale, nell'esperienza di apprendistato, di lavoro o di autoformazione, costituiscono crediti per l'accesso ai diversi anni dei corsi di istruzione secondaria superiore.
Gli studenti delle scuole superiori possono così spaziare tra istruzione, formazione professionale e mondo del lavoro componendo percorsi che realizzano le loro capacità e attese. Nel Piano dell'offerta formativa ogni scuola definisce e illustra gli strumenti di flessibilità interna ed esterna destinati a promuovere il pieno sviluppo della personalità degli alunni e a valorizzarne le potenzialità.

Fonte: Ufficio Scolastico Regionale Veneto



Torna indietro
Credits | Contattaci | ©2007